Padiglione Rosso Piano Terra

Mappa dell'Ospedale

tel. 02.9613493 - fax 02.9613214

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Il Pronto Soccorso, afferente al Dipartimento Emergenza Urgenza ed Accettazione, è la Struttura di Emergenza a cui si possono rivolgere i cittadini per trovare risposte ai propri bisogni urgenti di salute.

Garantisce risposte e interventi tempestivi e adeguati ai cittadini giunti in ospedale in modo non programmato per problematiche di emergenza e di urgenza.

 

La Mission del Pronto Soccorso è:

  • Garantire risposte e interventi tempestivi e adeguati ai pazienti giunti in ospedale in modo non programmato per problematiche di emergenza e di urgenza;
  • ammettere i pazienti al ricovero ospedaliero urgente;
  • assicurare prestazioni diagnostico-terapeutiche d’urgenza di medicina generale, chirurgia generale, ortopedia e traumatologia, cardiologia e delle altre specialità presenti all’interno della struttura ospedaliera, o identificate in altre strutture ospedaliere se non presenti all’interno del Presidio Ospedaliero.

 

Il Pronto Soccorso è una Struttura del Dipartimento di Emergenza, Urgenza e Accettazione alla quale accedono i pazienti con patologie acute, che richiedano una pronta valutazione medica, esami diagnostici e cure immediate.

La risposta del Pronto Soccorso ai bisogni urgenti di salute deve essere tempestiva e adeguata: a questo scopo lavorano tutti i componenti dell'équipe medico-infermieristica 24 ore su 24.

Il paziente che si presenta al Pronto Soccorso viene visitato con tempistiche diverse in relazione alla gravità delle sue condizioni cliniche.

 

Responsabile ff Dott.ssa PAOLA NOVATI, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   - tel. 02 9613247

Staff Medico

Dott.ssa Marta Bonoldi

Dott.ssa Eleonora Covucci

Dott. Giancarlo Favia

Dott. Corrado Iacono

Dott.ssa Priscilla Medri

Dott.ssa Michela Monza

Dott. Ferdinando Paolo Piegai

Dott.ssa Luna Raquel Ruiz

Dott.ssa Elena Soldavini

Coordinatore infermieristico Inf. RAFFAELLA BANFI, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Il Pronto Soccorso dispone di locali dedicati:

  • all’attesa per i pazienti e per eventuali accompagnatori;
  • alla gestione del paziente critico;
  • alla gestione dell’urgenza medica, chirurgica e traumatologica;
  • alla radiodiagnostica;
  • all’accoglienza di pazienti che richiedono un’osservazione temporanea per meglio definire la loro situazione clinica, o essere sottoposti a terapie d’urgenza prima della dimissione.

 

Le sale visita sono fornite di elettrocardiografo, oltre alla normale dotazione di presidi, strumentazione medico-chirurgica e farmaci; la sala per l’emergenza è fornita di elettrocardiografo, monitor-defibrillatore, ventilatore meccanico e una completa dotazione di presidi e farmaci per la rianimazione.

L’accesso alla visita viene regolato mediante un sistema di codici di priorità, assegnati all’ingresso a ciascun paziente dall’Infermiere addetto.

Per la registrazione è necessario presentare la Tessera Sanitaria o, in alternativa, il Codice fiscale.

I cittadini comunitari dimoranti in Italia devono esibire tessera TEAM o certificato equipollente, mentre le persone straniere provenienti da Paesi extracomunitari con i quali vigono accordi bilaterali di reciprocità devono esibire specifica tessera sanitaria.

Alle persone straniere non in regola con le norme di ingresso e di soggiorno in Italia viene garantita la prestazione sanitaria urgente tramite procedura di emissione di codice STP (Straniero Temporaneamente Presente) se avente diritto, qualora il paziente non ne sia già in possesso; in ogni caso è necessaria l’esibizione di documento d’identità.

E’ opportuno portare con sé la documentazione sanitaria relativa a eventuali precedenti ricoveri o accertamenti.

 

I COLORI DELL’URGENZA

CODICE ROSSO: emergenza;

questo codice viene assegnato ai pazienti molto critici con immediato pericolo di vita per cedimento di una funzione vitale (apparato respiratorio, apparato circolatorio, stato di coscienza, shock: cianosi e sudorazione profusa). Priorità massima con accesso immediato.

CODICE GIALLO: urgenza non differibile;

questo codice viene assegnato ai pazienti mediamente critici, ossia con problemi gravi che alterano una funzione vitale e/o causano intensa sofferenza; presenza di rischio evolutivo, possibile pericolo di vita. Il tempo di attesa è ridotto al minimo compatibilmente con le altre urgenze in corso; il paziente verrà rivalutato ogni 20 minuti.

CODICE VERDE: urgenza differibile;

questo codice viene assegnato ai pazienti poco critici con affezioni che non comportano pericolo di vita e assenza di rischi evolutivi, prestazioni differibili.

CODICE BIANCO: non urgenza;

questo codice viene assegnato ai pazienti non critici con patologie a carattere non acuto e grave. Per queste patologie sarebbe meglio rivolgersi al proprio Medico curante o al Servizio di Guardia Medica.

CODICE AGEVOLATO:

a parità di codice è data precedenza ai bambini (d’età inferiore ai 10 anni), alle persone anziane (oltre gli 80 anni), alle persone con disabilità fisiche o psichiche.

 

Nel rispetto della DELIBERAZIONE N° IX / 3379 della Giunta Regionale Lombarda i codici verdi e bianchi che vengono ritenuti “Non appropriati” (codice bianco alla dimissione) e i pazienti che si allontanano spontaneamente dal PS sono assoggettati al pagamento della quota fissa per l’accesso, nel rispetto delle esenzioni vigenti.

Il personale infermieristico rivaluta periodicamente le condizioni generali dei pazienti in Pronto Soccorso, per questo la priorità di accesso alla visita medica può variare nel corso dell’attesa.

L’accesso al Pronto Soccorso può concludersi con il rinvio al Medico di Medicina Generale o con un ricovero ospedaliero urgente, che avverrà nel Presidio Ospedaliero stesso o in uno degli altri Presidi Ospedalieri dell’Azienda, oppure presso altre Aziende in base alla disponibilità di posto letto.

 

Attività svolta

Il Pronto Soccorso è potenzialmente in grado, se necessario, di fornire in urgenza tutte le prestazioni cliniche, diagnostiche e terapeutiche di cui l’Azienda dispone.

All’attività dei medici del Pronto Soccorso si affianca infatti quella dei medici specialisti e dei Servizi Diagnostici (Radiologia, Laboratorio Analisi, Medicina Nucleare) presenti o reperibili in Azienda. È inoltre possibile, grazie ad una apposita rete di convenzioni, trasferire in tempi rapidi ad altre strutture ospedaliere, pazienti che abbiano bisogno di prestazioni non direttamente erogabili dall’Azienda (ad es. Neurochirurgia, Cardiochirurgia, Terapia Iperbarica).

Il Pronto Soccorso è affiancato dal Pronto Soccorso Ostetrico-Ginecologico, attivo 24 ore su 24, effettuato presso la Struttura di degenza, al quale possono rivolgersi direttamente tutte le donne che abbiano problemi acuti di tipo ginecologico o nel corso della gravidanza, e dall’Ambulatorio Pediatrico d’urgenza, attivo 24 ore su 24, svolto presso la Struttura di Pediatria, dove vengono visitati e trattati i pazienti di età tra 0 e 18 anni con patologie acute.

L’accesso a questo Ambulatorio avviene attraverso il Triage di Pronto Soccorso perché i bambini che presentano patologie gravi con compromissione dei segni vitali, ferite o traumi sono trattati in Pronto Soccorso con la consulenza, se necessario, del Pediatra di guardia.

L’attività d’emergenza viene svolta prioritariamente nella sala d’emergenza dove vi sono le attrezzature e i presidi necessari per trattare il paziente critico.

Sono attivi percorsi preferenziali per i pazienti affetti da ictus e vittime di violenza di genere.

È attivo in alcune fasce orarie della giornata un ambulatorio dedicato ai Codici Minori (Verde e Bianco).

Ambulatorio INAIL: è attivo un ambulatorio dedicato alle rivalutazioni dei pazienti che hanno subito infortuni sul lavoro: Padiglione Giallo 2° piano - lunedì e giovedì dalle ore 15.00 alle 16.00. Accettazione dalle ore 15.00 alle 15.30.

 

Informazioni utili

In Pronto Soccorso accedono esclusivamente i pazienti che attenderanno il loro turno nella sala di attesa indicata dall’Infermiere di triage. I parenti e accompagnatori possono attendere il congiunto nella sala d’aspetto esterna al Pronto Soccorso. I pazienti minorenni, le persone anziane (oltre gli 80 anni), le persone disabili o con disagio psichico possono essere assistite durante l’attesa da un accompagnatore autorizzato dal personale sanitario. Il paziente viene informato delle sue condizioni durante l’intero percorso diagnostico-terapeutico. Se il paziente non è nelle condizioni cliniche di ricevere informazioni o qualora lo desideri espressamente, può essere informato anche un familiare. Eventuali ritardi nell’informazione ai familiari sono dovuti all’attività urgente propria del Pronto Soccorso.

E’ utile, se possibile, che la persona si presenti con la documentazione sanitaria in suo possesso e la terapia in corso.

Scroll Up